Il Padiglione delle Carrozze

Situato all’interno dei Musei Vaticani,  il Padiglione delle Carrozze è un ampio locale dove sono conservate le principali vetture utilizzate dai papi nel corso della storia.

Le Carrozze del Padiglione: cosa visitare

È possibile visitare il Padiglione delle Carrozze grazie a due percorsi distinti, attraverso esposizioni di mezzi di trasporto e di oggetti collegati al tema.
Nella prima sezione è possibile osservare i mezzi di trasporto ufficiali del papa, come portantine e carrozze antiche.
Tra queste, la Berlina di Gran Gala costruita nel 1826 per papa Leone XII e utilizzata fino al 1878 dai suoi successori. Da notare anche le due Berline da viaggio, entrambe utilizzate da papa Pio IX per gli spostamenti a lungo raggio. È presente anche una magnifica portantina in legno del 1887, mai utilizzata ufficialmente.

La seconda sezione è dedicata invece alle automobili, tra le quali troviamo molti esemplari donati ai pontefici dalle principali case automobilistiche italiane ed internazionali. Due sono le automobili della fabbrica Bianchi donate al Vaticano ed esibite nel Padiglione delle Carrozze. Da non perdere durante la visita il modello Citroën C6 Lictoria Sex del 1930, una vettura personalizzata per papa Pio XI seguendo gli standard di una carrozza pontificia.

Sono invece più recenti gli attuali fuoristrada, utilizzati dai pontefici a partire dal 1975. La papamobile più importante è esibita nel Padiglione: la Fiat 1107 Nuova Campagnola sulla quale il papa Giovanni Paolo II subì l’attentato in Piazza San Pietro. Un simbolo molto forte in quest’ala dei Musei Vaticani.

Come raggiungere il Padiglione delle Carrozze

Il Padiglione delle Carrozze è una sede distaccata del Museo Storico, che dal 1991 è ospitata all’interno del Palazzo del Laterano. La sua costruzione avvenne proprio nei sotterranei al di sotto del cosiddetto Giardino Quadrato, nei Palazzi Vaticani.
I biglietti per accedere al Padiglione delle Carrozze sono gli stessi per i Musei Vaticani. Potre perciò visitare anche, oltre alla strepitosa  Cappella Sistina, la Pinacoteca, il  Museo Pio-Clementino, la Galleria delle Carte Geografiche, il Museo Gregoriano Egizio,
Viste le lunghe code sempre presenti all’ingresso vi consigliamo di usufruire dei biglietti on line ad accesso prioritario.
Il museo è compreso nella card Omnia Vatican & Rome Pass

Leave a Comment