Piazza Navona e le piazze del centro storico – Itinerario a piedi

Piazza Navona è solo una delle tante meravigliose piazza che caratterizzano il centro storico di Roma. Ognuna con il suo stile e le sue particolarità, valgono davvero una visita, nessuna esclusa. Per permettervi di godervele tutte, abbiamo pensato per voi un itinerario a piedi che potete includere nel vostro programma di soggiorno nella capitale, specie se avete messo in conto di visitare Roma in 3 giorni.

Gli hotel nel centro storico

L’itinerario parte da Piazza Colonna, dominata dai 30 metri della colonna di Marco Aurelio. Sulla piazza, centro nevralgico della politica italiana, sia affaccia il cinquecentesco Palazzo Chigi, residenza ufficiale del presidente del Consiglio dei Ministri dal 1961.

A fianco alla piazza, trovate Piazza Montecitorio, con la sede della Camera dei Deputati: Palazzo Montecitorio dal 1871. Prima dell’Unità d’Italia, il palazzo seicentesco ospitava la Curia Pontificia e il tribunale ecclesiastico. Al centro della piazza trovate l’obelisco fatto portare da Augusto dall’Egitto per festeggiare la sua vittoria su Cleopatra e Antonio nel 30 d.c.

Da piazza Colonna passeggiate per via dei Bergamaschi fino ad arrivare a Piazza di Pietra, una piazza incantevole che ospita i resti del Tempio di Adriano rislente al II secolo d.c.

Piazza della Rotonda a Roma, dove si affaccia il PantheonOltrepassate le maestose colonne del tempio per via de’ Burro per raggiungere piazza Sant’Ignazio su cui si affaccia la Chiesa omonima. Percorrete poi via del Seminario e arrivate a Piazza della Rotonda, sempre affollata e dominata dal meraviglioso Pantheon, uno degli edifici dell’architettura dl mondo occidentale più rilevanti. Ammirato il Pantheon camminate lungo via Salita dei Crescenzi, poi girate a sinistra in via di Sant’Eustachio e raggiungete piazza Sant’Eustachio. Fermatevi al Caffè Eustachio per una pausa bevendo un espresso, che si dice essere il migliore della città. Continuate per via degli Staderari fino ad arrivare a Corso del Rinascimento e poi girate a sinistra e subito dopo a destra.

Vi troverete poi nella splendida Piazza Navona, vetrina del centro di Roma con le sue fontane scolpite, i bellissimi palazzi barocchi e i caffè all’aperto. La piazza è sempre affollata di turisti, artisti di strada, venditori ambulanti. Piazza Navona è stata per 300 anni la sede del principale mercato della città. In questa piazza potete mettere a confronto le opere di due grandi artisti del Barocco: la fontana dei quattro Fiumi del Bernini e la Chiesa di Sant’Agnese in Agone del Borromini.

 

Usciti dalla piazza imboccate via del Governo Vecchio, piena di boutique, negozi di seconda mano e trattorie. Arrivati al termine girate a sinistra in via dei Filippini , proseguendo fino a corso Vittorio Emanuele, che divide in due il centro storico.
Attraversatelo, camminate per via dei Cartari fino a via del Pellegrino e raggiungete Campo dei Fiori, piazza rumorosa e colorata, punto nevralgico della vita romana. Di giorno ospita uno dei più noti mercati della capitale, la sera si trasforma in un bar all’aperto.

Fu qui che il filosofo Giordano Bruno morì sul rogo per eresia nel 1600.
Concludete l’itinerario tra le piazze del centro storico in piazza Farnese dominata dall’omonimo palazzo rinascimentale.

Leggi anche
Visitare Roma in 3 giorni. Il nostro itinerario consigliato
Visitare i musei di Roma in 3 giorni. Quali vedere
Visitare Roma in 3 giorni con bambini. Dove andare, cosa fare e cosa vedere
Visitare Roma in 4 giorni. Le tappe dell’itinerario
Visitare Roma in 5 giorni. Dove andare e cosa vedere
Cosa vedere a Roma. Le dieci attrazioni da non perdere
Musei gratis a Roma. Quali vedere e quando visitarli

Leave a Comment