Visitare Roma in 2 giorni. Cosa vedere

Se siete nella città eterna per una vacanza mordi e fuggi e volete visitare Roma in 2 giorni non perdendovi le principali attrazioni, vi consigliamo di seguire il nostro itinerario. Riuscirete a farvi un’idea di quanto la città sia suggestiva ed emozionante. Quanto vedrete basterà per convincervi che dovrete sicuramente tornarci!

Eccovi quindi le tappe dell’itinerario per visitare Roma in 2 giorni:

PRIMO GIORNO

Cosa vedrete:
Città del Vaticano
Musei Vaticani
Castel Sant’Angelo
Pantheon
Fontana di Trevi
Piazza di Spagna

Visitare Roma in 2 giorni: Piazza San Pietro

CITTA’ DEL VATICANO

Scendete alla fermata della metro Ottaviano San Pietro e recatevi subito in Piazza San Pietro. Vi consigliamo di arrivare di mattina presto, quando la folla di visitatori è ancora contenuta.

Godetevi l’emozione che proverete una volta giunti in questo che è uno degli spazi pubblici più grandi al mondo e lasciatevi stupire dalla maestosità della Basilica di San Pietro e dalla magnificenza delle decorazioni e delle opere d’arte che essa contiene. Splendidi il baldacchino del Bernini sull’altare papale e l’immensa cupola.

Sostate ad ammirare la commovente Pietà di Michelangelo che si trova, protetta dietro un vetro antiproiettile, in una cappella all’inizio della navata destra. Scolpita dall’artista a soli 25 anni, è l’unica opera che reca la sua firma (sulla fascia che cinge il petto di Maria). E’ appena stata inaugurata la nuova illuminazione per valorizzare questo capolavoro che così risulta ancora più strepitoso.
Ricordatevi di indossare abiti consoni al luogo, altrimenti non vi lasceranno entrare: sono vietate le minigonne, i pantaloncini, e le spalle nude.
Se avete tempo e volete salire sulla cupola potrete farlo salendo i 551 scalini che conducono fino alla sommità, oppure con l’ascensore che porta fino al livello del terrazzo. Di qui dovrete poi ancora salire 360 gradini ma verrete ricompensati con una strepitosa vista su Roma a 360°.
Usciti da San Pietro riposatevi un po’ sulla piazza facendovi qualche foto ricordo e poi dirigetevi ai Musei Vaticani che si trovano lì vicino. Vi consigliamo di comprare i biglietti on-line per evitare la fila all’ingresso.
I musei sono veramente immensi, perciò per una visita panoramica vi consigliamo di andare alla Pinacoteca , al Museo Pio-Clementino, alla Galleria delle Carte Geografiche , nelle Stanze di Raffaello e naturalmente nella strepitosa Cappella Sistina con gli inestimabili affreschi di Michelangelo (qui per assicurarvi l’ingresso prioritario).  Mettete incontro di stare nel museo almeno due ore abbondanti.

CASTEL SANT’ANGELO

Terminata la visita percorrete tutta via della Conciliazione fino ad arrivare a Castel Sant’Angelo per una visita solo dall’esterno. Se invece non siete ancora sufficientemente stanchi potete entrare per visitarlo (Se acquistate il biglietto on line salterete la coda), senza tralasciare di andare sulla Terrazza dell’Angelo, da dove potrete godere di una superba vista sulla città.
Fermatevi poi per fare la pausa pranzo. Occhio che la zona intorno al Vaticano è piena di pizzerie e trattorie che non si fanno il minimo scrupolo di servire cibo scadente ad un prezzo eccessivo.

PIAZZA NAVONA

Una volta che vi siete rifocillati e riposati, l’itinerario per visitare Roma in 2 giorni prosegue attraversando Ponte Sant’Angelo. Fate una passeggiata fino ad arrivare in Piazza Navona, con i suoi bellissimi palazzi barocchi e le magnifiche fontane (tra cui quella dei quattro fiumi del Bernini). Perdetevi tra la folla di turisti, ritrattisti e artisti di strada che la riempiono a qualsiasi ora.

PANTHEON

Da Piazza Navona attraversate Corso Rinascimento e dietro palazzo Madama (sede del Senato) percorrete la serie di stradine che portano a Piazza della rotonda e al Pantheon, uno dei tanti simboli di Roma e il monumento antico meglio conservato della capitale. Una volta entrati rimarrete stupefatti dai magnifici interni di marmo e la strabiliante cupola , che rappresenta la cupola più grande del mondo in calcestruzzo non armato.

FONTANA DI TREVI

Usciti dal Pantheon tornate in Piazza della Rotonda e da lì prendete via Pastini fino al Tempio di Adriano. Superatelo, proseguite per via di Pietra, attraversate via del Corso, imboccate via delle Muratte e, seguendo il rumore dell’acqua, arrivate fino alla Fontana di Trevi. L’impatto è di quelli da togliere il fiato…rimarrete letteralmente affascinati da questo che è una delle attrazioni imperdibili di Roma.

PIAZZA DI SPAGNA

Dopo aver sostato qui per le immancabili foto di rito prendete via della Stamperia fino a via del Tritone. Attraversatela e percorrete via Due Marcelli che vi porterà nell’elegante e settecentesca Piazza di Spagna con la sua famosa scalinata di Trinità dei Monti ( che con il nuovo restauro ha ripreso il suo antico splendore), ai cui piedi si trova la celebre fontana della Barcaccia.
Concludete la serata cenando in uno dei tanti locali della zona.

BIGLIETTI PER IL PRIMO GIORNO

Per risparmiare sull’ingresso a queste attrazioni vi consigliamo di utilizzare uno dei tanti pacchetti  combinati, ve ne riportiamo qui sotto alcuni. Alternativamente potete acquistare la Omnia Card o il Roma Pass

Gli hotel in questa zona

SECONDO GIORNO

Cosa vedrete
Colosseo
Piazza Venezia
Musei Capitolini

Se volete visitare Roma in 2 giorni non perdete il Colosseo

COLOSSEO

Il secondo giorno dell’itinerario per visitare Roma in 2 giorni vi condurrà alla scoperta della Roma Antica. La partenza è dal Colosseo (fermata della metro: Colosseo), il simbolo della città eterna per antonomasia.
Vi raccomandiamo di iniziare il tour di mattina presto per evitare le ore di maggior affollamento e di caldo. Portatevi bottigliette d’acqua e qualcosa da mangiare. Eviterete così di spendere un patrimonio acquistandoli nei bar o nei furgoncini di via dei Fori imperiali.

Se decidete di visitare il Colosseo all’interno, comprate il biglietto on-line , salterete le lunghe code all’ingresso.
Poco distante dal Colosseo, sulla destra, vi trovate l’Arco di Costantino, il più famoso degli archi di trionfo romani e uno degli ultimi monumenti di Roma antica e, più avanti, il Palatino. Immettetevi su via dei Fori Imperiali e arrivate fino al Foro Romano, un tempo cuore pulsante di Roma, che si troverà alla vostra sinistra. Sull’alto lato della strada potrete vedere tutta l’area dei Fori Imperiali, il complesso archeologico che racchiude tutti i fori costruiti dai vari imperatori tra il 42 a.c e il 112 d.c. Potete ammirare i Fori dalla Via Alessandrina arrivando fino all’imponente Colonna di Traiano. Ammiratene i meravigliosi bassorilievi che raccontano come in un film le campagne dell’imperatore intraprese contro la popolazione dei Daci.
Lungo il cammino non avrete molta possibilità di trovare bar o ristoranti, perciò vi consigliamo di mangiare qualcosa al sacco una volta giunti in prossimità della colonna traiana.

PIAZZA VENEZIA

Dopo aver pranzato, lasciate il foro di Traiano e raggiungete Piazza Venezia, occupata per tutto un lato dal grande monumento del Vittoriano. Oggi dedicato al milite ignoto, fu edificato nel 1885 per commemorare l’unità d’Italia. Attenzione che per rispetto al luogo è proibito sedersi (i controlli sono ferrei). Potete raggiungere la sommità del Vittoriano con l’ascensore panoramico in vetro accessibile sul lato dell’edificio. Una volta raggiunta la terrazza la vista è impagabile.

MUSEI CAPITOLINI

L’itinerario per visitare Roma in 2 giorni termina con la tappa dedicata al Campidoglio, il più famoso e più piccolo colle romano. Arrivateci salendo la Cordonata ( è il modo più spettacolare), la scalinata che conduce da Piazza d’Aracoeli alla Piazza del Campidoglio, progettata da Michelangelo. Qui potete ammirare la copia perfetta del monumento equestre a Marco Aurelio. L’originale si trova ai Musei Capitolini (attrezzato per i disabili) situati sulla destra della piazza. I musei capitolini rappresentano il più antico museo pubblico del mondo e sono assolutamente da visitare. Non perdetevi la Pinacoteca con dipinti di Tiziano, Tintoretto, Rubens, Van Dyck e molti altri grandi artisti, la lupa capitolina, il Galata morente e la Venere capitolina. Se ce la fate dedicate al museo un paio d’ore.

I musei sono compresi nell’Omnia Card.
L’itinerario che vi abbiamo proposto per visitare Roma in 2 giorni è impegnativo e naturalmente è un percorso di massima. Decidete quindi voi se farlo così come è o se volete eliminare qualche tappa, dando importanza a ciò che più vi interessa in base al tempo che vorrete dedicare alle singole attrazioni e alla stanchezza delle vostre gambe!

BIGLIETTI PER IL SECONDO GIORNO

Per risparmiare sull’ingresso a queste attrazioni vi consigliamo di utilizzare uno dei tanti pacchetti  combinati, ve ne riportiamo qui sotto alcuni. Alternativamente potete acquistare la Omnia Card o il Roma Pass

INFO PRATICHE

Musei Vaticani: da lunedì a sabato 9.00-18.00 (ultimo ingresso alle 16 e uscita dalle sale mezz’ora prima della chiusura).
Biglietti on line accesso prioritario
Basilica di San Pietro: 1° ottobre – 31 marzo tutti i giorni 7.00-18.30 /1° aprile – 30 settembre tutti i giorni 7-19.00. Ingresso libero.
Castel Sant’Angelo: tutti i giorni 9.00-19.30 (la biglietteria chiude alle 18.30). Intero €10, ridotto €5.  Compreso nell’Omnia Card
Musei Capitolini: tutti i giorni 9.30-19.30 , 24 e 31 dicembre 9.30-14. La biglietteria chiude un’ora prima. Chiusi il 1 gennaio, 1 maggio, 31 dicembre. Intero €14, ridotto €12. Compreso nell’Omnia Card

Leave a Comment